Associazione Diversamente A sostegno di persone con disagio psichico e dei loro familiari
Home » Cosa facciamo

Cosa facciamo

Le proposte per le famiglie

Porponiamo alle famiglie fino a 3 colloqui iniziali conoscitivi e per l'individuazione dei bisogni. Insieme si scelgono poi le modalità operative con le quali procedere a seconda delle situazioni e sempre con un approccio peronalizzato e multidisciplinare. 

Chiediamo ai familiari e amici di persone con disagio psichico di partecipare ai corsi di psicoeducazione che organizziamo durante tutto l'anno (leggi il box sotto e consulta l'agenda). Si tratta di incontri a cadenza quindicinale, in gruppo, con l'obiettivo di prendere consapevolezza di alcuni aspetti delle questioni legate alla salute mentale e di tecniche di ascolto e comunicazione per migliorare il clima familiare. 

Proponiamo inoltre focus group, incentrati su temi più specifici e per certi tipi di problematiche. Per i casi per i quali si rende necessario proponiamo counselling individuale o di coppia e sostegno alla genitorialità. 

In generale, con le attività che coinvolgono le famiglie e anche la cittadinanza, ci poniamo l'obbiettivo di dare un approfondimento culturale sui temi della salute mentale in un'ottica anti-stigma

Contatti

Le proposte per gli utenti

Da anni Diversamente organizza laboratori creativi ed espressivi destinati agli utenti. Si tratta di spazi dove riscoprire le proprie risorse e confrontarsi con il gruppo, anche in un'ottica di riabilitazione sociale.

● LABORATORIO DI CANTO (entro il progetto "Mind the Gap"): ormai da anni, il coro "Meglio fuori che dentro" canta insieme e si esibisce in varie occasioni associative e conviviali. Il laboratorio è nato dall'idea di condividere espressività e esperienza di gruppo, anche per riscoprire le proprie risorse espressive e relazionali. Per unirti al coro, guarda qui i dettagli.

LABORATORIO DI ATTIVITA' MANUALI: il laboratorio di bricolage è nato in collaborazione con il CPS di via Asiago e continua da anni. Il laboratorio è momentaneamente sospeso.

 NORDIC WALKING: organizziamo uscite per camminate di Nordic Walking presso il Parco Nord, con istruttori specializzati. E' un'occasione per stare all'aria aperta, attivare il sistema circolatorio e muovere tutto il corpo. Adatto a tutti e a tutte le età!

L'attività è ripartita! Le camminate si terranno a sabati alterni da sabato 11 settembre, se sei interessato a partecipare, contattaci!

 COLLOQUI PROPEDEUTICI AL LAVORO: proponiamo incontri personalizzati per individuare le risorse personali in vista della ricerca di lavoro o per iniziare un percorso formativo o lavorativo. Si tratta un sostegno alle abilità sociali e laborative.

 NEWS! - CORSO DI MINDFULNESS: la mindfulness è un metodo per ritrovare la calma e imparare a stare nel qui e ora. Si sono conclusi da poco i primi due cicli di incontri. A breve verranno le date del nuovo ciclo e le modalità d'iscrizione.

 NEWS! - GIOCHI DA TAVOLO: il gruppo, a prevalenza giovanile, comincerà ad incontrarsi ogni 2/3 settimane di venerdì sera, con la modalità pizza + giochi da tavola. 

 Per orari e date delle varie attività guarda qui.

Proponiamo anche altre numerose possibilità ricreative e sportive, promosse da altre Associazioni con cui lavoriamo in rete.

Un percorso personalizzato e l'empowerment

Per poter costruire percorsi personalizzati e su misura, vengono proposti colloqui individuali, sia per avere un quadro migliore della situazione, sia per capire quali sono le motivazioni, inclinazioni e risorse personale delle persone che si rivolgono all'Associazione. 

Alcuni familiari vengono indirizzati ad un percorso di counselling e sostegno alla genitorialità. Agli utenti, a seconda dei casi, sono proposti accompagnamenti con educatori a sostegno della persona, per permetterle di partecipare alle attività risocializzanti e alla quotidianità.

Rispetto alla ripresa di attività quali il lavoro, i colloqui puntano sull'indagine del livello di motivazione, la riscoperta delle risorse, l'acquisizione di competenze, sempre tenendo conto del particolare periodo di vita in cui si trova la persona.

 I familiari esperti, divenuti volontari, mettono a disposizione le loro competenze in campo lavorativo per sperimentare percorsi propedeutici al lavoro (es. falegnameria).

Per un lavoro di maggiore consapevolezza di sé, l'associazione propone inoltre i gruppi di empowerment e invia ai professionisti adeguati al bisogno dell'utente.

NEWS - Da quest'anno è attivo uno sportello di consulenza con un'assistente sociale per confrontarsi su questioni da affrontare maggiormente da un punto di vista pratico. Si può accedere allo sportello su appuntamento, scrivendo alla nostra mail o contattandoci telefonicamente a questi recapiti.

Una rete sul territorio

Diversamente lavora da sempre in connessione e collaborazione con realtà territoriali, sia associative che istituzionali. Per garantire percorsi personalizzati e mirati, è fondamentale lavorare in alleanza con Ospedali, Dipartimenti di Salute Mentale (DSM), Centri psico-sociali (CPS), e collaborare con le numerose Associazioni attive nel campo della salute mentale.

Sono attive da anni le convenzioni con le ASST G.O.M. Niguarda, Fatebenefratelli - Sacco, Policlinico. Collaboriamo attivamente con alcuni CPS, sia per attività specifiche (ad esempio con il CPS Asiago per il laboratorio di bricolage e con il CPS Cherasco per i corsi di psicoeducazione), sia per la coordinazione su casi specifici di persone che si rivolgono all'Associazione, ma che sono già in carico ai Servizi.

Con la partecipazione ormai consolidata alle reti associative, sono stati attivati alcuni progetti come Tra Casa e Città, Il Filo Rosso delle periferie, Un aiuto a chi aiuta (appena concluso), Networking, Apertamente in Rete. Diversamente collabora anche con il Centro Clinico Caltanissetta Buratti.

NEWS - E' da poco partito un nuovo progetto, finanziato dalla Regione Lombardia: "Mind the Gap: giovani al centro", che vede l'associazione Aiutiamoli ODV, con cui da anni collaboriamo, come ente capofila. Tanti sono gli enti che partecipano a questo progetto e variegate sono le attività proposte. Se vuoi saperne di più, consulta il depliant con tutti i dettagli.

NEWS - "Recovery in Rete – Percorsi riabilitativi individualizzati per persone con disagio psichico"

Il progetto prevede il consolidamento di una rete del terzo settore attiva sui temi delle politiche sociali in area salute mentale, che opera in modo integrato all’interno del Coordinamento Milanese del Terzo settore per la salute mentale e ha sottoscritto il Patto Cittadino per la Salute Mentale. Il Progetto è frutto di una coprogettazione avviata da anni con il Comune di Milano, con l’obiettivo di sperimentare modalità innovative nelle pratiche in salute mentale a livello cittadino, in particolare adottando il modello del budget di salute e una sempre maggiore personalizzazione dell’intervento sull’utenza. 

Il progetto valorizza la figura dell’ESP che può coadiuvare e sostenere i percorsi di inclusione sociale delle persone con disagio psichico e mostrare come possa essere risorsa in collaborazione con gli operatori. L’approccio metodologico è quello della recovery e dell’applicazione del budget di salute personalizzando gli interventi sull’utenza. 

 PARTNER: ATS composto da Consorzio SIR (ente capofila), Cooperativa Lotta contro l’emarginazione onlus, A&I, Casa Della Carità, Associazione Progetto ITACA, Ambra, Seriana 2000, Associazione Aiutamoli, Fondazione Aiutamoli, Associazione Diversamente, Associazione Contatto onlus, Associazione I Semprevivi onlus, Cooperativa I Semprevivi onlus, Zuccheribelli onlus, Fondazione Bertini Malgarini onlus, Il Giardino degli aromi onlus. 

 SOGGETTI ADERENTI ALLA RETE: Dipartimenti Salute Mentale e Dipendenze ASST Niguarda, ASST Santi Paolo e Carlo, ASST Fatebenefratelli Sacco, Fondazione IRCCS Ca' Granda Policlinico di Milano Ospedale Maggiore, Caritas Ambrosiana, Fraternità e Amicizia Cooperativa sociale onlus, Urasam Lombardia, Fare Assieme, Art up, Amaltea, Psiche Lombardia, La Salute in testa, Rete utenti Lombardia, la Tartavela. 

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 

 

Diversamente partecipa inoltre a convegni con interventi programmati e organizza conferenze su temi specifici del mondo della salute mentale, invitando professionisti del settore. 

Prosegue il lavoro di ricerca, supportato da un comitato scientifico, per garantire il proseguimento di un lavoro che si poggi su basi valide e verificate.

Psicoeducazione

La Psicoeducazione è un modello di intervento nato negli anni ’70 a opera di Ian Falloon, validato da studi internazionali per la sua efficacia nella riduzione delle recidive e dell’intensità delle crisi. La psicoeducazione mira ad abbassare il livello di Emotività Espressa (EE) all’interno del nucleo, rendendo il familiare più esperto della malattia (aumento delle conoscenze sulla sintomatologia, sui segnali di crisi, sui trattamenti), e più capace di instaurare una relazione positiva attraverso l’acquisizione di strategie di ascolto attivo, comunicazione efficace e problem solving.

Il gruppo è per noi uno strumento potentissimo, in cui i familiari possono sentirsi liberi di condividere le proprie esperienze in un clima non giudicante abbattendo il vissuto di solitudine e alienazione.

Ad oggi sono attivi cinque gruppi di familiari dell'Associazione.

Per i gruppi e le date guarda qui.